skip to Main Content
Servizio Cortesia:   3517876608 info@auroracartomanzia.it

Cartomante o Chiromante

cartomante o chiromante

Cartomante o chiromante?

Sono diverse in realtà le forme di divinazione alle quali l’uomo da sempre ha fatto affidamento per avere chiarimenti circa il proprio destino. In questo, cartomante e chiromante hanno avuto certamente ruoli principali. Le figure del Cartomante e del chiromante sono due figure ben distinte, anche se entrambe praticano arti divinatorie. Ma ognuna di esse certamente ha le sue particolarità grazie alle quali è possibile ricevere un aiuto concreto interpretando non solo il proprio destino ma anche se stessi. Potrebbe sembrare azzardata quest’ultima considerazione ma in realtà non lo è se si conosce bene la differenza tra cartomante e chiromante. Vediamola insieme.

La figura del Cartomante

Etteilla, Marie Adèlaide Lenormand ed altri ancora sono solo alcuni dei più famosi cartomanti della storia che intorno al ‘700, si dedicarono alla predizione del futuro attraverso l’uso delle carte. Etteilla infatti realizzò addirittura una guida che spiegasse come leggere le carte francesi. Dal nome della famosa cartomante francese invece, ne derivò quello attribuito al famoso mazzo di carte definito “sibille Lenormand”. Ma quale aiuto ci viene dato da un cartomante? nello specifico, è proprio l’interpretazione dei simboli o delle allegorie contenute nelle carte, le posizioni da esse assunte, che forniscono in un consulto l’indicazione di quelle che possono essere le conseguenze derivanti dalle nostre azioni o situazioni indipendenti da esse. Ma la cosa più importante che dovrebbe sapere chi sceglie un cartomante per conoscere il proprio futuro, è che le carte divinatorie possono andare ben oltre la conoscenza stessa degli eventi prossimi. Grazie ad un consulto di cartomanzia, ci si addentra infatti nelle profondità di se stessi, ci si comprendono le proprie caratteristiche e quelle di chi ci sta intorno.

La figura del Chiromante

Diffusa in tutto il mondo e praticata in modo diverso a seconda delle culture, la chiromanzia è invece una forma di divinazione che studia il palmo della mano decifrando futuro e personalità della persona interessata alla lettura. Si tratta anche qui di un’antica forma di divinazione che nata in India, ha finito col diffondersi in Cina più di 3000 anni fa e successivamente in molti Paesi tra i quali possiamo ricordare l’Egitto, la Persia, la Grecia. Un ruolo importante nella sua diffusione lo hanno avuto certo gli Zingari, tutt’ora abili praticanti di tale tecnica. La lettura del palmo della mano consiste nell’analisi di linee e monti ivi presenti e talvolta, in questo studio, il chiromante abbina anche altri metodi e tecniche di natura psicologica volte a sostenere la persona interessata. Un po’ come accade nella cartomanzia, il chiromante può aiutare a conoscere se stessi e i propri obiettivi.

Conclusioni: cartomante o chiromante?

Cartomante e chiromante sono figure di un certo rilievo nel campo esoterico. Come appena descritto, ognuna di esse può aiutare il consultante ad orientarsi in quel profondo e indecifrabile labirinto della propria vita. Ma mentre le carte rispondono in genere a domande precise formulate anche a distanza di tempi più o meno brevi, le linee contemplate nel palmo della mano sono stabili, fisse, quasi ad indicarci un destino ben segnato che certo niente e nessun evento esterno può cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Open chat
1
Ciao
Serve Aiuto?